L’ERBARIO DI LUCIA MENICOCCI A VILLA SAN GIOVANNI IN TUSCIA

LA TUSCIA RUPESTRE È

La Tuscia Rupestre è un luogo affascinante e incantato;

è un luogo incantato e prodigioso per le necropoli etrusche di tufo arancio e marrone immerse in una natura verdissima;

è un luogo prodigioso e fatato per il medioevo dei suoi borghi;

la Tuscia Rupestre è un luogo fatato e affascinante per i suoi bellissimi boschi ma anche perché è qui che puoi incontrare la “Signora delle erbe.

erbario_lucia_menicocci_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani.jpg
Lucia Menicocci

LA “SIGNORA DELLE ERBE”

La “Signora delle erbe” è Lucia Menicocci che, con delicata sensibilità, grande cultura e conoscenza della natura, è ormai molto conosciuta per la sua bravura nello scoprire ed esplorare l’anima segreta delle erbe spontanee che crescono nella Tuscia.

Lei le raccoglie, le conserva e le tramanda nel tempo plastificando i fogli con i fiori e le piante precedentemente essiccati.

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-19.jpg

Ed è così che nasce il suo “Erbario”: una mostra permanente dei fiori, piante ed erbe spontanee (della Tuscia ma non solo) raccolte in più di 20 anni di ricerca, allestita presso Villa San Giovanni in Tuscia (Viterbo).

erbario_lucia_menicocci_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani.jpg

erbario_lucia_menicocci_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani.jpg

 

PROPRIO DIETRO UNA PORTA

Proprio dietro una porta è così che, andando a Villa San Giovanni in Tuscia, si apre un piccolo mondo, un piccolo mondo infinito.

Un piccolo mondo infinito fatto di nuvole color crema così soffici come i “capelli delle fate” da guardare con gli occhi che, inesorabilmente, ci affondano dentro; fatto di bianche perle che crescono accanto alle foglie; fatto di piccole lune da guardare e interrogare tra la trasparenza della luce…

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-21.jpg
a sinistra il lino delle fate e a destra le foglie autunnali di pero.

 

erbario_lucia_menicocci_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani.jpg
le piccole “perle” bianche che nascono.

 

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-22.jpg
la lunaria con i semi che si vedono in trasparenza.

Un piccolo mondo infinito fatto di autunno, di primavera, inverno, estate; fatto di ombra, di luce, di fonti di acqua, di sentieri sterrati e bianchi, di fossi, di campi e di orti, di ruscelli, di laghetti e di zolle di terra umida, di rocce e di tufo. Profumi, odori, colori… tutto dietro una porta.

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-12.jpg

L’ERBARIO DI LUCIA MENICOCCI

Lucia Menicocci è stata definita la fatina Flora della Bella addormentata nel bosco… e sembra davvero una piccola fatina, una ninfa dei boschi, sia nell’aspetto che nei modi di fare, quando ti racconta del suo Erbario.

erbario_lucia_menicocci_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani.jpg
Lucia Menicocci nel suo Erbario di Villa San Giovanni in Tuscia.

Lei ti racconta delle piante “Strada facendo…”, cioè le piante raccolte passeggiando lungo sentieri e viottoli di campagna, dove anche negli spazi più angusti e meno accoglienti nascono fiori e piante grazie al vento che trasporta i semi da lontano.

Poi ti parla delle “Siepi e … dintorni”: è nel folto intrico delle siepi che si insinuano o si abbarbicano piante e fiori.

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-8.jpg
“Siepi e dintorni”

Con affetto e in tono familiare ci parla de “Le vicine di casa”, tutte quelle piante che popolano i lati del marciapiede, gli spazi sotto i muri, le fessure tra i mattoni, quel mondo naturale che fa parte della quotidianità ma che quotidianamente ignoriamo o disprezziamo, calpestiamo, bruciamo; un mondo al quale Lucia vuole in questo modo ridare la sua giusta dignità e identità per rendere queste piante più intime e familiari a noi, che le guardiamo; queste piante spesso prive di fiori e considerate poco attraenti.

Ci sono poi “Le amiche dell’acqua”, quelle piante che non soltanto vivono di essa ma con essa ed in essa. Ci sono piante che anelano la vicinanza dell’acqua e cercano di raggiungerla con le radici ed altre che si accontentano anche solo di un avvallamento che seppur lontano da acqua, mantiene un po’ di umidità.

erbario_lucia_menicocci_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani.jpg
“Le amiche dell’acqua”

L’immaginazione poi vola “All’ombra del bosco” con i cerri, le querce, i castagni sui pendii del Monte Fogliano, lungo le rive del Lago di Vico; sotto la calda luce solare o nella fitta ombra del sottobosco.

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-141.jpg
“All’ombra del bosco”

I profumi dolciastri e erbosi mi tornano all’improvviso alla mente quando Lucia ci racconta delle piante “Per campi e per prati”, un piccolo mondo infinito fatto di piante spontanee, spesso, però, poco gradite al coltivatore perché infestanti, e poi soprattutto in primavera esplosiva è l’immagine delle verdure tenere e gustose accanto alle piante aromatiche e ai fiori dai mille colori.

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-7.jpg

ED E’ COSI’

Ed è così che lungo le stradine bianche di campagna, tra i prati aperti e incontaminati, nei campi tra le piante coltivate dall’uomo; nei fossi, negli stagni, tra gli acquitrini e i rigagnoli; ai margini delle strade, nei dislivelli soleggiati o nei punti più in ombra, in prossimità di muri e siepi o accanto alle staccionate, tra i boschi dei Monti Cimini …  si trovano il biancospino, la vitalba, le ginestre, la rosa canina, l’olmo, il sambuco, il pisello selvatico, la cicerchia porporina, l’ortica, la malva, la pratolina, il fico, le primule, le orchidee, i ciclamini 

erbario_lucia_menicocci_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani.jpg

Ed è così che ascoltare Lucia Menicocci parlare delle sue erbe è un piacere davvero, e si ritorna anche bambini, incantati, a bocca aperta, a scoprire questo piccolo mondo infinito fatto dei piccoli dettagli magici che solo la natura sa creare.

erbario_villa_san_giovanni_in_tuscia_francesca-pontani-20.jpg

Ed è così che la sorpresa della scoperta di luoghi (come questo),  involontariamente, ti fanno tornare bambina in un secondo; ti aprono una porta su delle sensazioni che la vita frenetica di tutti i giorni, a poco a poco, ti fa dimenticare: a me personalmente ha fatto tornare a quella confortevole sensazione delle piccole cose, delle piccole scoperte di quando si è piccoli …

 

PAGINA FACEBOOK

 Erbario di Lucia Menicocci

Dove

Villa San Giovanni in Tuscia (Viterbo), Piazza Savoia 2

Per Info e Appuntamenti

0761-476068 (ore pasti); cell. 3295924603

Orario

16-19.00

Mail

erbariodilucia@gmail.com

 

Annunci

3 pensieri su “L’ERBARIO DI LUCIA MENICOCCI A VILLA SAN GIOVANNI IN TUSCIA

  1. Cara Francesca, proprio un bel post ! Quante volte girovagando ho trovato tanti curiosi personaggi e belle storie.Difficile scriverne e diffonderne l’eccezionalità e il piacere di questi incontri: spesso lo ammetto ho preferito tenerli per me, tu hai fatto bene a parlare di Lucia e del suo erbario. Spero di poterla incontrare…un giorno non lontano.

    Piace a 1 persona

    1. Rolando grazie per il bel commento! sì il nostro territorio è fatto di posti eccezionali e di persone davvero speciali. raccontare quello che vediamo e le sensazioni che questi incontri ci suscitano è il minimo che possiamo fare 🙂

      Mi piace

  2. Pingback: Lucia Menicocci, la “fatina” che ha costruito in venti anni l’Erbario della Tuscia | La Fune | il giornale di Funamboli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...