MUSEO BARBARANO ROMANO: RESTYLING PRIMA FASE

Venerdì 8 aprile io (Francesca Pontani), Francesca Ceci e il Prof. Steingraeber siamo stati al Museo di Barbarano Romano a portare avanti una prima fase di restyling e pulizia del Museo.

Di cose da fare ce ne sono tantissime:

  • strutturali
  • di riorganizzazione dei materiali
  • di comunicazione e sensibilizzazione sull’importanza strategica che ha un Museo Archeologico, sia per quanto riguarda la cultura che (soprattutto!) per il rilancio economico del territorio circostante.

Ci stiamo occupando di scrivere i contenuti dei pannelli di sala e di fare una piccola guida cartacea sui materiali esposti, che saranno pronti a breve.

Nel frattempo abbiamo iniziato a dare un aspetto più accogliente al Museo con delle locandine vintage sulla Tuscia Viterbese (gentilmente donate), inserendole nelle cornici (anche loro gentilmente donate da sostenitori privati).

museo_barbarano_romano_francesca-pontani.jpg

 

museo_barbarano_romano_francesca-pontani.jpg

Abbiamo pulito, spazzato, spolverato e gettato via carte e cose varie accumulate da tempo e ora non più utili.

Tra le varie carte e cose da buttare via, abbiamo anche ritrovato il vecchio blocchetto per i biglietti di ingresso, rigorosamente in lire italiane!

museo_barbarano_romano_francesca-pontani.jpg

Abbiamo montato il tavolino (dono di privati) e lo abbiamo sistemato accanto a quello che fu l’ombrellone che Re Gustavo (il re archeologo) utilizzò per proteggersi dal sole, durante gli scavi ad Acquarossa.

 

 

Presente anche il Funzionario di zona la Dott.ssa Alessia Argento e: Enio Tosi, Angela Cassotta, Nicola Missori, Serafino Beretta. Ci ha aiutato anche  il custode del Museo, Luigi Ceccamea.

Le foto che abbiamo appeso alle pareti sono un primo passo verso quello che noi pensiamo debba essere un Museo.

Un Museo deve essere un luogo dove la narrazione diventa lo strumento principale di partecipazione emotiva.

La narrazione, infatti, è il mezzo capace di rendere lo spazio museale un luogo di cultura, un luogo non più solo di osservazione ma anche di “esperienza”, di contatto vero, partecipato con i reperti, con i contesti storici e tematici, con il paesaggio naturalistico e antropologico così meraviglioso qui nella Tuscia di Viterbo, che avvolge tutto così armoniosamente!

museo_barbarano_francesca-pontani.jpg
Francesca Pontani e Francesca Ceci

 

 

Annunci

6 pensieri su “MUSEO BARBARANO ROMANO: RESTYLING PRIMA FASE

  1. Rolando

    Riordinare e togliere la polvere dei tempi passati talvolta è necessario ma ancor di più riflettere su chi potrebbero essere i futuri visitatori del museo: se si sta pensando alle etichette dei vari reperti, meglio redarre da subito le didascalie in più lingue. Un museo senza un sito web specifico e sfornito di guide o libri e mappe sul territorio oggi non ha senso: ricordo ancora malvolentieri la mia visita a Centuripe in Sicilia dove era vietato fare foto, non c’erano guide sul museo, né esistevano cartoline né depliants sui reperti, peraltro di notevole interesse.

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...