TUMULO CIMA-NECROPOLI DI SAN GIULIANO

TUMULO CIMA

Il Tumulo Cima è il monumento funerario più imponente della necropoli etrusca di San Giuliano (Barbarano Romano) e prende il suo nome dalla località in cui si trova.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Il Tumulo Cima è un interessante esempio di architettura funeraria di età Orientalizzante, un grande tumulo di 25 m. di diametro, molto vicino per tipologia a quelli contemporanei di Cerveteri, e per la sua realizzazione è stato in parte scavato ed in parte edificato.

La tomba principale occupa il centro di questa struttura circolare sulla cui circonferenza si aprono gli ingressi di numerose tombe a camera; tombe a camera che sono appartenute a personaggi della stessa famiglia e realizzate anche molti anni dopo la tomba principale.

La tomba principale si trova infatti al centro: è un’importante tomba principesca a due camere, secondo lo schema tipico del periodo, scavata nella roccia, nel tufo.

I tumuli etruschi erano coperti sopra il tamburo di base da un cono realizzato con gli stessi detriti di costruzione e scavo, a loro volta compattati da terra e ricoperti dalla vegetazione: è così che si presenta oggi il Tumulo Cima.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani.jpg

 

LA TOMBA PRINCIPALE

Alla tomba principale si accede attraverso un lungo dromos (corridoio) su cui si aprono gli ingressi di tre camere laterali.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

 

Dopo il primo vano, dal caratteristico soffitto scolpito imitante quello ligneo delle abitazioni con i travi, i travicelli e i cassettoni a graticcio, si entra nella grande camera funeraria, sorretta da quattro pilastri quadrangolari realizzati “a risparmio” nella pietra tufacea.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Il soffitto della camera è in cemento poiché crollato nel passato: il crollo della volta ha però consentito il recupero di oggetti e frammenti ceramici non raggiunti dagli scavatori clandestini, che hanno consentito la datazione del sepolcro tra il 640 e il 625 a.C.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Nella camera si vede un letto funerario in peperino dalle gambe scolpite ad imitazione dei letti lignei torniti, con la stilizzazione del cuscino semicircolare.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

LA CAMERA LATERALE

Di particolare interesse è la camera laterale sinistra del dromos, decorata da due coppie di lesene ornate da scanalature verticali. In particolare nella parte iniziale la camera presenta un tetto “a ventaglio” con travetti che partono da un columen (trave) ad estremità circolare. Il soffitto del vestibolo è decorato da grosse travi parallele con un motivo “a graticcio” imitante i soffitti in legno che si trovavano nelle case degli Etruschi.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

I dettagli architettonici di questa camera funeraria sono molto belli. Vi appaiono infatti sia il tetto a raggiera tipico delle capanne con copertura a travicelli e frasche, che quello a doppio spiovente delle abitazioni coperte da coppi e tegole; in Etruria l’utilizzo di questa seconda tipologia di copertura sembra avvenire, in base ai dati archeologici, alla metà del VII secolo a.C.: ed è proprio questo il periodo storico nel quale rientra la prima fase del Tumulo Cima, rappresentando così una conferma architettonica ai dati archeologici.

Tumulo_Cima_Barbaranoromano_francesca

 

 

 

Tumulo_Cima_barbaranoromano_francesca

DATAZIONE

I confronti architettonici più forti avvicinano la struttura del Tumulo Cima all’ambiente di Cerveteri e di Vulci. Sulla base dei reperti rinvenuti e sulle caratteristiche architettoniche questo monumento si data all’inizio della seconda metà VII secolo a.C. (650-640 a.C.) mentre è in una fase successiva che furono aperte altre tombe.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca

LE ALTRE TOMBE

Sulla circonferenza del tumulo si aprono radialmente gli ingressi delle tombe a camera semplice, realizzate anche un secolo dopo per seppellire i membri della stessa famiglia aristocratica.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_francesca

L’AREA SACRA CON I CIPPI A FORMA DI OBELISCO

Accanto al Tumulo Cima si trova un’area sacra con le basi di alcuni alti cippi: in questo luogo i sacerdoti etruschi, presumibilmente legati alla stessa famiglia, svolgevano i riti sacri in memoria ed onore dei propri defunti.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Un’area sacra che è una platea di tufo con due file parallele di cippi a forma di obelisco (vedi l’esemplare conservato al Museo Archeologico di Barbarano Romano), da interpretare come area per il culto funerario.

Tumulo_Cima_BarbaranoRomano_Francesca.Pontani

Annunci

2 pensieri su “TUMULO CIMA-NECROPOLI DI SAN GIULIANO

  1. Pingback: CAROLINA MONTESSORI E IL LICEO STATALE MARIA MONTESSORI DI ROMA VISITANO IL MUSEO DI BARBARANO ROMANO – MuseoArcheologicoBarbaranoRomano

  2. Pingback: CAROLINA MONTESSORI E IL LICEO STATALE MARIA MONTESSORI DI ROMA VISITANO IL MUSEO DI BARBARANO ROMANO – ArcheoTime

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...